Menu

Vivere sorridendo

Home / I NOSTRI PARTNER / Vivere sorridendo

Vivere sorridendo

 
88900 Crotone 
Ci impegniamo per migliorare la qualità della vita dei pazienti e delle persone che sono a loro vicine

Chi siamo
L’Associazione Vivere Sorridendo nasce dall’iniziativa di alcuni pazienti oncologici e del personale medico-sanitario del reparto di Oncologia dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone. Fin dall’inizio della sua attività, l’Associazione ha cercato di contribuire al superamento dei disagi dei malati e dei loro familiari nella vita quotidiana per migliorarne la condizione psico-sociale.

Allo stesso tempo, si è fatta promotrice, nel suo piccolo, di iniziative tese a rispondere in maniera adeguata anche alle esigenze tecnico-sanitarie del presidio ospedaliero di Crotone. Non a caso, l’Associazione è dotata, oltre che di un Comitato Direttivo, anche di Comitato Tecnico-Scientifico presieduto dalla dottoressa Tullia Prantera, primario del reparto Oncologia.

Mission
Vivere Sorridendo ha come scopo principale l’attivazione di servizi e iniziative di volontariato e di solidarietà in favore di chi è affetto da patologie oncologiche e dei loro rispettivi nuclei familiari. Migliorare la qualità della vita dei pazienti e quella delle persone che sono a loro vicine è lo scopo principale dell’Associazione, che interviene attraverso un sostegno non solo materiale ma anche psicologico.

Al centro del suo operato, Vivere Sorridendo pone il malato in quanto essere umano: ogni attività è pensata per agevolare e alleggerire il peso della malattia. Per questo, da giugno 2018, i nostri volontari sono presenti a turno nel DH oncologico per rispondere più concretamente alle esigenze dei pazienti e dei loro accompagnatori.

Cosa abbiamo fatto
Tra le prime iniziative avviate dall’Associazione, c’è l’attivazione dei gruppi di autoconsapevolezza, incontri mensili condotti dallo psico-oncologo del reparto (nostro socio e vicepresidente del Comitato Tecnico-Scientifico) e finalizzati a dare sostegno reciproco e di benessere psico-fisico ai partecipanti in uno spazio condiviso di socializzazione.

L’Associazione Vivere Sorridendo si è fatta promotrice di raccolte fondi e altre iniziative di beneficenza, il cui ricavato è stato utilizzato per dare conforto concreto a chi si sottopone a cure e terapie presso l’ospedale di Crotone. In particolare, sono state donate alcune poltrone per le sale di chemioterapia all’interno del Day Hospital oncologico e altri oggetti di arredo e strumenti necessari a rendere più confortevole il momento della terapia.

L’Associazione ha, inoltre, contribuito alla realizzazione della Biblioteca della Vita, l’iniziativa nata sui social network, che ha coinvolto centinaia di persone e personaggi famosi da tutta Italia, grazie alla quale sono stati donati oltre 1.200 libri che sono ora a disposizione di pazienti e accompagnatori del Day Hospital oncologico.

Vivere Sorridendo ha promosso di recente il progetto Da Donna A Donna finalizzato a fornire gratuitamente le parrucche alle donne in chemioterapia. L’iniziativa è resa possibile grazie alle donazioni di parrucche da parte di pazienti che hanno terminato il ciclo terapeutico e grazie alla partnership con alcuni parrucchieri della provincia di Crotone, che rigenerano e sterilizzano le parrucche. Una catena di solidarietà che abbraccia le donne!

I progetti in cantiere
Continuando nel solco tracciato dal suo avvio, Vivere Sorridendo intende proseguire a operare in favore di chi lotta ogni giorno per la vita.

Tra i progetti in fase di elaborazione e realizzazione: uno sportello informativo, attività di assistenza domiciliare, servizio di trasporto pazienti per visite, cure e ricoveri; progetti di arte terapia (musica, danza, pittura) e corsi di estetica oncologica.

L’Associazione intende, infine, acquistare uno strumento innovativo da donare al Day Hospital oncologico dell’Ospedale di Crotone. Si tratta di un macchinario – dotato di due caschi refrigeranti - che consente di prevenire l’alopecia da chemioterapia, ovvero evita la caduta dei capelli (con percentuali che variano a seconda di diversi fattori) durante il periodo in cui ci si sottopone a cure aggressive contro il cancro.

Dopo aver superato con successo la fase di sperimentazione, è ora possibile utilizzarlo liberamente nelle strutture ospedaliere italiane. In Calabria, è in dotazione solo in un ospedale di Cosenza: Crotone sarebbe il secondo nosocomio della regione a utilizzarlo e uno dei pochi in Italia.

A tal fine, Vivere Sorridendo è in procinto di avviare una raccolta fondi per portare a compimento la suddetta iniziativa nel minor tempo possibile.

Condividi

Seguici

Commenti